Differenza tra porco e maiale di Nandino il contadino

nandino attualmente non produce salumi biologici, ma non è escluso che possa tornare a fare biologico se riesce a vedere riconosciuto il suo lavoro. effettivamente quando si parla di allevamenti le questioni in gioco sono molte e fare o non fare biologico passa in secondo piano rispetto ai metodi che si possono o meno adottare nell’allevamento. certo è che per quanto io mi sforzi, io stesso non mi ritengo un animale biologico, e gli animali di nandino, per quello che ho visto, mangiano più bio di me.
tengo a dirvi che se nandino insiste e usa toni forti è perchè si sente un po’ cassandra. molti di voi ne sapranno più di me, ma riflettete anche su questo:  chi ha accolto, come me, con ottimo entusiasmo un produttore di scarpe italiane veramente, dovrebbe quantomeno essere interessato a sapere da dove viene la carne che compra normalmente. e ne scoprirebbe di cose.

raffaele gas altamura

Sapete le  differenze che ci sono tra un porco e un maiale? 
(ora, per un’attimo, prima di continuare a leggere provate a darvi una risposta)

Il porco vive libero in aperta campagna, rispetta l’ambiente, respira aria pulita, non consuma energia elettrica non inqiuna ma concima i terreni, prende il sole quando vuole, fa i bagni anche di fango per pulirsi da qualche parassita, consuma pochissimi medicinali quindi non lascia residui nella carne, fa  l’amore quando la compagna desidera accoppiarsi, se è femmina da l’amore ai suoi piccoli perché vive con loro e li allatta dai 45/60 giorni, ha la coda, ha tutti i denti, il ferro lo prende alimentandosi naturalmente: tutto questo porta ad una qualità di carne non inquinata, con un grasso col colesterolo buono (fonte prof. Giannone Mario docente in zootecnia all’istituto agrario di Firenze), carne con poca acqua quindi più adatta per la trasformazione in salumi naturali. 
Il maiale invece é costretto a vivere in prigione da quando nasce anzi nasce già in prigione perché la mamma é stata contannata all’ergastolo senza sconti di pena, non rispetta l’ambiente ma lo inquina, respira ammoniaca o al massimo aria condizionata, non vede mia la luce del sole, non si può fare i bagni, é costretto a mangiare solo mangimi e farine varie (di pesci e sino a poco tempo fa anche farina di carne) consumano molti medicinali compresi antibiotici e cortisoni per farli crescere ed ingrassare rapidamente, non hanno la coda (tagliata), non hanno i denti canini (estratti), il ferro gli viene somministrato, consuma molta energia elettrica: tutto questo ed altri fattori portano ad un solo risultato, maiali carcerati per ottenere poi una carne inquinata, con più acqua, più residui di ogni genere e non adatta alla trasformazione di salumi naturali ecco il perché é intervenuta la chimica (nitriti e nitrati, coloranti e antiossidanti) latte in polvere per amalgamare gli impasti per gli insaccati, zuccheri per nascondere i grassi e così via.
TUTTO QUESTO PER IL DIO DENARO SENZA PENSARE MINIMAMENTE AI DANNI CHE QUEI  SALUMI COSI OTTENUTI RECANO ALLA SALUTE  E ALL’AMBIENTE IN CUI VIVIAMO (NATURALMENTE TRUFFANDO IL CONSUMATORE PERCHÈ  SI VENDONO DEI PRODOTTI CON PIU’  ACQUA E DI SCARSO VALORE NUTRIZIONALE, CHE FANNO  MALE ALLA SALUTE.  BASTA LEGGERE L’ETICHETTE PER RENDERSI CONTO CHE NON CI SONO SALUMI NATURALI IN COMMERCIO.) TUTTO CIO’ PERCHÈ IL 99% DEI SUINI ALLEVATI SONO MAIALI E NON PORCI.  
S.O.S. aiutateci a crescere i porci per il loro bene e la nostra salute. 
Ciao da Nandino il contadino     
in uno spirito aperto a qualunque tipo di progetto nandino vi parla del suo lavoro, perchè conoscersi è importante in un rapporto di fiducia.
per chi puo’ pensare che la questione “biologico” sia solo un fatto di alimentazione dell’animale e prioritaria rispetto a qualunque altra cosa…
cedo la parola a nadino.
About these ads

1 commento

Archiviato in Allevamento intensivo

Una risposta a “Differenza tra porco e maiale di Nandino il contadino

  1. Pingback: Porci con le ali | Il Pasto Nudo