A Busalla (Ge), 10 Marzo 2009 – Municipio h 19,30

 

STOP OGM ! Istruzioni per il Non Uso

Una minaccia per la salute umana e animale, per la tradizione agroalimentare, causa di contaminazione irreversibile dell’ambiente. I perchè di un’immediata moratoria a difesa dei Produttori Agricoli e Consumatori Italiani

Li conoscono in molti, anche se non tutti sanno davvero di cosa si tratta. Sono gli Organismi Geneticamente Modificati (OGM), esseri viventi ottenuti inserendo nelle cellule materiale genetico ad esse estraneo, proveniente da piante, animali, batteri, virus, e perfino da esseri umani. Questo tema ci riguarda tutti per il fatto che il nostro mangiare quotidiano potrebbe rientrare in questa categoria.

Per questo è importante informarsi e discuterne

 

 


Interverrà il Prof. Giuseppe Altieri  Docente di Entomologia, Fitopatologia, Agroecologia, Agricoltura Biologica ITAS Todi. PG, Agroecologo di Agernova – Accademia Mediterranea per l’Agroecologia e la Vita (AMA la Vita). Da diversi anni si occupa dell’emergenza ambientale causata nell’agricoltura tradizionale prima con i pesticidi e fertilizzanti chimici ed ora con gli Organismi Geneticamente Modificati. E’ collaboratore della nota trasmissione Rai 3 “Report”. Ha pubblicato vari articoli scientifici sull’agricoltura biologica e collabora con la rivista AAM TERRA NUOVA che collabora alla campagna contro gli OGM (www.mangiacomeparli.net).
Comunicato Stampa

Fermiamo il “Cavillo di Troia” per l’invasione Barbarica degli OGM in Europa
lI nuovo Regolamento Europeo sull’Agricoltura Biologica (834/2007), che entra in vigore il 1 gennaio 2009, prevede possibili contaminazioni accidentali di OGM senza etichettaturaminacciando Diritti Costituzionali Inviolabili (Salute, Ambiente, Libertà, Uguaglianza). Nessuno vuol mangiare OGM, che non rispettano le Leggi Naturali e della Vita. Oggi tutte le Madri e i Padri Italiani chiedono l’immediata moratoria “Civile” contro le produzioni ed importazioni di OGM e derivati, senza soglie di “(in)tolleranza” negli alimenti, né impossibili “coesistenze” di coltivazioni,  per salvare la “Purezza” dell’Agricoltura e dell’Alimentazione Biologica e Tradizionale italiana, patrimonio dell’UNESCO, dal rischio di Irreversibile Contaminazione da OGM. E attenzione ai falsi “limiti di rilevabilità”… e ai trucchi e “cavilli di Troia” per nascondere tolleranze di OGM negli alimenti e nei semi. Dobbiamo garantire l’Assenza di OGM in Italia, applicando il Principio di Precauzione e la Clausola di Salvaguardia Nazionale e Sussidiarietà, sulla base dei risultati delle ricerche sui pericoli per la salute e l’ambiente, diritti inviolabile ai sensi degli Art. 32 e 9 della Costituzione, non delegati a nessun trattato internazionale. E introdurre responsabilità penali per chi contamina i prodotti biologici e tradizionali italiani e le sementi di qualsiasi natura, ovvero i detentori dei brevetti, concessionari e commercianti di OGM, con pagamento dei danni e delle bonifiche.  
L’Italia deve adoperarsi per un Bando Mondiale contro l’introduzione nell’ambiente degli Organismi Geneticamente Manipolati.

OGM …è per sempre.
Lettura da non perdere: “La sicurezza degli OGM”, di Arpad Putzstay – EDILIBRI

Accademia Mediterranea per l’Agroecologia e la Vita (AMA la Vita)

Studio AGERNOVA
Loc. Viepri Centro 15, 06056 Massa Martana (PG)
P. IVA 02322010543
Tel-fax: 075/8947433

Lascia un commento

Archiviato in News & Eventi

I commenti sono chiusi.